Come arredare la casa da soli

Arredare da soli

Arredare da soli

Vivere in un ambiente domestico ordinato e armonioso è una delle piccole cose della vita che può aiutarci a… sopravvivere.
Un arredamento che rispecchi i gusti dei proprietari, con soluzioni finalizzate a creare la massima bellezza e vivibilità, è ciò che ogni persona sogna di avere.
Al giorno d’oggi, molteplici sono gli stili a cui ispirarsi, dall’orientale feng shui alle più contingenti mode del momento.
Su tutte le mode, però, regna sovrano il gusto individuale, unico vero guru da seguire quando si tratti di arredare la casa da soli.
Per ogni elemento della casa andranno considerate le due sue qualità primarie: funzionalità e design.
L’impatto estetico non è da sottovalutare, ma non andrà altresì privilegiato a discapito di soluzioni valide.
Per quanto riguarda la scelta delle porte, ad esempio, si deve prima definire il ruolo che esse avranno nelle nostre stanze: isolante termico o acustico, con compiti di netta separazione o di semplice rifinitura estetica. In questo caso potremo optare anche per porte realizzate in vetro, semitrasparenti, oppure pieghevoli e a scorrimento, per ottimizzare gli spazi.

Un elemento che non manca mai nell’ambiente domestico, è poi la libreria. Si tratta più spesso di una parete arredata, in cui poter disporre molte mensole e vani di varia misura, così da inserirvi libri, ma anche la televisione, cd, trofei e qualsiasi altro oggetto.
La scelta della libreria dovrà tener conto innanzitutto dello spazio in cui essa va installata, e dunque della larghezza e altezza della parete, e dell’eventuale presenza di interruttori e prese che essa possa coprire. Se si vuole installare la libreria in un vano all’interno della parete, sarà sempre opportuno prendere misure un po’ ridotte rispetto a quelle della parete stessa.
Per lavorare il legno saranno necessari, nella nostra piccola falegnameria, seghetti, pialle, martelli e lime. In alternativa, se si vuole solo procedere al montaggio di una struttura predefinita, dovremo fornirci di un avvitatore a batteria o elettrico e di alcuni giraviti.

Ma come coniugare al meglio tutti i vari arredi della nostra casa?
Di fondamentale importanza saranno il colore e la trama delle nostre pareti, vero e proprio sfondo che armonizza la visione d’insieme.
Una delle soluzioni più suggestive e low cost è la carta da parati. Bisognerà tagliare i nostri fogli della giusta misura, e incollarli sulla parete seguendo una linea verticale realizzata con il filo a piombo. Sarà opportuno fissare le parti dei fogli che si sovrappongono con un rullino. Per eliminare le bolle d’aria, basterà passare sulla carta con una spazzola da tappezziere.