Confronto tra decespugliatori: marchi Al-ko e Hitachi

 

Decespugliatori Al-ko eD Hitachi

Decespugliatori Al-ko ed Hitachi

Molte persone ritengono il decespugliatore un attrezzo ingombrante, rumoroso e poco pratico, sottovalutandone il potenziale. Sebbene sia effettivamente scomodo in un giardinetto di piccole dimensioni, in realtà è un attrezzo molto versatile, necessario per potere rifinire con accuratezza i bordi delle aiuole e regolare arbusti e piante, specialmente in presenza di muretti a secco, zone scoscese o vialetti di ghiaia. Lì dove la struttura pesante del tosaerba rischia di diventare un problema, risulta molto più maneggevole per il peso più ridotto e la struttura più snella.

Caratteristiche base d’un buon decespugliatore.

Come per ogni attrezzo, esistono sul mercato centinaia di modelli differenti, ma è ovvio che ci sono delle caratteristiche di cui bisogna assolutamente tenere conto al momento dell’acquisto. È bene sceglierne, uno abbastanza potente e dotato d’una buona imbragatura per non danneggiare la schiena, e possibilmente di una asta flessibile per raggiungere i punti più ostici. Il diametro ottimale di quest’ultima dev’essere di circa 26 mm, mentre il diametro di taglio dipende dalle dimensioni delle aree su cui bisogna lavorare, ma in genere si consiglia una lama da 25-30 cm. La potenza dello stesso dipende dalle dimensioni del giardino: un decespugliatore a scoppio è la scelta migliore per grandi prati e vaste aree, mentre quello elettrico è consigliato per le aiuole decorative ed i piccoli spazi.

Al-ko od Hitachi?

Consideriamo i decespugliatori delle seguenti due marche: Al-ko ed Hitachi. La prima produce attrezzi molto basici ed economici, utilissimi per coloro che non ne facessero uso troppo spesso. Il prezzo medio si aggira attorno i 150 euro. Sono dotati di aste da 26 mm, in alluminio rinforzato, una imbragatura a bretella ed una lama con un taglio da 25 cm. I punti di forza del prodotto sono l’estrema semplicità unita ad un’ottima potenza, che lo rendono un’ottima scelta per lavorare anche su aree relativamente estese. Facilmente smontabile, si può tranquillamente smontare per una pulizia a fondo. Per un centinaio di euro in più, si può acquistare anche il modello multifunzione, dotato degli accessori per le siepi o le erbacce. Questo modello è il più adatto per l’uso domestico, in quanto le differenti lame ed attrezzi presenti all’interno permettono di rifinire con rapidità giardinetti ed aiuole.

Il decespugliatore Hitachi è un prodotto decisamente più caro, avvicinandosi in media ai 360 euro, ma è assai più adatto ad un uso frequente: sebbene il motore abbia all’incirca la stessa potenza, l’intera struttura è più robusta e l’autonomia assai maggiore. L’imbragatura a zaino e l’impugnatura ergonomica permettono d’utilizzarlo comodamente per tempi molto lunghi, e l’asta flessibile e la buona potenza, assieme ad un serbatoio da 1000 cm cubi lo rendono adatto ad aree molto grandi. Come ultimo pregio, il motore ed i pezzi principali hanno una durata garantita di diverse centinaia d’ore di lavoro, rendendolo ottimo per l’uso professionale. Data la grande diffusione di centri Hitachi sul territorio nazionale, reperire upgrades, pezzi di ricambio ed accessori risulta molto più facile che per marchi minori.