I segreti della potatura: tre forme interessanti per siepi e arbusti da giardino

Arbusti da Giardino

Arbusti da Giardino

Qualunque sia il tipo di arbusto che è presente nel nostro giardino, esiste certamente un modo per rendere la sua visione ancora più gradevole di quanto non abbia già fatto madre natura. La potatura non soltanto rappresenta una scelta decorativa, ma svolge una funzione di stimolo alla crescita e di contenimento. Inoltre, una volta selezionata la pianta adatta per il nostro progetto, sarà possibile modellarla secondo i nostri gusti, utilizzando un’attrezzatura adeguata e di qualità che permetta di ottimizzare il tempo di lavoro e rispettare la pianta evitandole traumi. Nei seguenti paragrafi vengono quindi riportate tre modalità con le quali è possibile modellare un arbusto o una siepe, per dare sfogo alla fantasia e decorare con gusto gli spazi esterni.

L’arco

Questa forma deve essere progettata fin dal momento in cui l’arbusto viene piantato. Scavare un arco in una siepe adulta lascerebbe infatti la parte interna del passaggio disadorna, non riuscendo le foglie a crescere vigorosamente sui rami più vecchi o meno esposti alla luce. Per ottenere un arco proporzionato sarà quindi opportuno guidare i rami e intrecciarli tra di loro non appena essi raggiungono l’altezza desiderata e procedendo poi periodicamente con un tagliasiepe per mantenere la forma ottenuta. Per la realizzazione di un arco ampio, con almeno un metro di raggio e due o tre metri di altezza, andranno bene piante a foglia larga come l’alloro o il carpino, mentre per la realizzazione di archi più piccoli, bisognerà scegliere piante a foglia piccola come il bosso o ad aghi come il tasso.

La palla e il cono

Per potare una siepe a forma di palla o di cono, in entrambi i casi si parte dalla sommità della pianta, per poi procedere verso la base. Per ottenere una forma regolare è consigliabile ritagliare una guida di cartone con la forma desiderata e a grandezza naturale. Per la palla sarà sufficiente ritagliare un semicerchio per misurare la sfera da tutte le angolazioni, mentre per il cono si realizzerà una forma a V. Con delle cesoie o un multicutter può essere realizzata la sagoma approssimativa, procedendo poi con l’aiuto del cartone ad una maggiore definizione. Infine, con delle forbici ben taglienti si procede al perfezionamento della forma finale. Un’idea per rendere più elaborata la creazione è quella di realizzare su uno stesso arbusto due o più figure, di dimensioni identiche o decrescenti.

La nicchia

Per ricreare un angolo idilliaco nel giardino, un’idea estetica e funzionale può essere quella di creare una o più nicchie lungo una siepe, all’interno della quale posizionare una panchina o, perché no, un tavolino dove riposarsi circondati dal verde. Anche qui è importante creare la nicchia gradualmente, di pari passo con la crescita naturale della pianta, così da ottenere uno sviluppo fogliare omogeneo. Per ottenere risultati rapidi è quindi consigliabile utilizzare piante a crescita rapida come ad esempio il lauroceraso o, se si amano i fiori profumati, il ligustro.

Adesso che abbiamo capito in che modo lavorare gli arbusti per ottenere delle belle decorazioni da giardino, non rimane che provare e, perché no, dare sfogo alla creatività e creare nuove forme.