Un’oasi di relax in 3 mosse!

Oasi di relax a casa tua!

Oasi di relax a casa tua!

Per trasformare il vostro bagno in un’oasi rilassante è necessario mettere in pratica almeno tre accorgimenti. Ecco a seguire quelli più consigliati ed efficaci per ottenere un ambiente in cui sia particolarmente piacevole rigenerarsi e trascorrere un po’ di tempo.

1) Vasca o doccia idromassaggio. Per trasformare il vostro bagno in un’oasi di relax, il primo lavoro da fare è quello di sostituire la vecchia vasca o la doccia con una più moderna che abbia la funzione idromassaggio, per quanto riguarda la doccia è possibile istallare a parete dei pannelli idromassaggi già pronti per essere adoperati che dispongono di varie funzioni accessorie. Se volete esagerare potete cambiare la doccia già esistente con una sensoriale che vi permetterà di rilassarvi con toni di colore e aromi diffusi nell’aria.

Invece per la vasca si può adoperare un innovativo tappeto idromassaggio da sistemare sul fondo ma per ottenere una migliore prestazione, è necessario sostituirla con una di ultima generazione.

2) Pavimentazione. Le pavimentazioni del bagno che riescono a regalare un senso di benessere profondo sono quelle realizzate in cotto o in legno. Questi due materiali sono particolarmente sensibili all’umidità e spesso non vengono scelti per essere inseriti nei bagni. Invece, se sottoposti a specifici trattamenti atti a renderli meno porosi, è possibile realizzare pavimentazioni sia piccole che ampie in listelli di legno oppure in piastrelle di cotto di tipo artigianale o industriale. Il lavoro sarà impegnativo, in quanto sarà necessario smantellare la precedente pavimentazione e in seguito, mettere in posa il parquet o il cotto che si è scelto.

3) Luci. Infine, per rendere più piacevole e rilassante l’atmosfera del vostro bagno, potete effettuare qualche modifica all’impianto di illuminazione preesistente. Scegliete luci soffuse nei toni del blu e del violetto. Sistematele in basso e orientatele verso il soffitto. Probabilmente dovrete ricorrere all’aiuto di un elettricista per spostare le prese e gli attacchi delle lampade. Potete adoperare lampadine a led a luce bianca soltanto in prossimità dello specchio al di sopra del lavandino. Mimetizzate i punti luce più bassi fra le fronde di qualche pianta d’appartamento che ama particolarmente gli ambienti umidi. In questo modo l’effetto rilassante sarà maggiore e vi sembrerà di entrare in un ambiente del tutto diverso dal bagno che avevate prima.